FORGOT YOUR DETAILS?

Scuola di Perfezionamento Musicale a.a. 2016-2017

La scuola di perfezionamento è il punto finale della formazione del giovane musicista. Essa si propone di offrire ai giovani strumentisti italiani e stranieri un’opportunità di formazione specializzata, impartita da didatti e concertisti di chiara fama, con lo scopo di elevare le proprie competenze tecnico-musicali e la propria sensibilità musicale, per potersi affacciare in modo più maturo e competitivo nell’ambito professionale. Oltre alle normali lezioni di strumento (che si distribuiscono con cadenza mensile in un calendario che va da novembre a giugno), l’attività formativa prevede inoltre la possibilità per i migliori studenti di essere inseriti nelle attività concertistiche organizzate dalla Fondazione Musicale nel corso dell’anno accademico (come la stagione concertistica L’Estate d’Inverno) o nell’ambito delle attività accademiche abbinate alla programmazione del festival estivo. Si contano ormai numerosi gli studenti che nel corso degli anni hanno frequentato la nostra scuola e che si sono brillantemente inseriti nel mondo concertistico ai più diversi livelli: vincitori di concorsi nazionali e internazionali, prime parti di orchestre, solisti affermati e membri di complessi altrettanto importanti, ammissioni a importanti università straniere (Mozarteum Salzburg, Conservatorio di Amsterdam, Accademia superiore di Basilea).

 

Proposta formativa a.a. 2016-2017

Per l’anno accademico 2016-2017 la proposta formativa si articola tra corsi annuali, seminari, cicli di concerti dedicati. In particolare, saranno attivati due corsi di violino, un corso e un seminario di violoncello, un corso di pianoforte. Altri seminari sono in via di definizione. Confermati i docenti che già da anni portano avanti questo importante ruolo di formazione, cui si aggiungono Damiano Scarpa per il violoncello e Alessandro Taverna per il pianoforte. I corsi si articolano in lezioni con cadenza mensile. A seconda del numero degli iscritti i docenti sono impegnati nell’attività didattica da tre a quattro giorni al mese. E’ prevista la presenza di pianisti accompagnatori per ogni classe, per almeno la metà delle lezioni annue, e per la realizzazione dei concerti finali.

TOP
 Website