FORGOT YOUR DETAILS?

FESTA DELLA MUSICA A PORTOGRUARO: l’edizione ai tempi del Coronavirus

mappa-FdM-2020-OK

 

Portogruaro si prepara ad ospitare domenica 21 giugno 2020 la Festa della Musica, la nota kermesse che quest’anno arriva all’ottava edizione. Per motivazioni dovute all’emergenza Coronavirus, gli eventi si terranno all’interno della Sala Consiliare del Municipio di Portogruaro senza presenza di pubblico e saranno trasmessi in diretta su Facebook e su Telepordenone (canale 15 del digitale terrestre).  Fuori dal Municipio sarà anche installato uno schermo dove saranno proiettate le immagini dei musicisti impegnati all’interno della sala consiliare.

La manifestazione inizierà alle ore 18.30 con il live del “Maria Dal Rovere Quartet” (Maria Dal Rovere alla voce, Stefano Panizzo al basso elettrico, Paolo Prizzon alla batteria e Daniele Labelli al pianoforte) che presenta un programma raffinato con sonorità che viaggiano tra il Jazz ed il Pop.

Precedentemente, con inizio alle ore 10.00 e fino alle 11.00, si potrà ascoltare una selezione di brani anni ’60/’70  -mixati con dischi in vinile 45 giri originali – in concomitanza con la tappa in Piazza della Repubblica della gita sociale d’auto d’epoca con mostra statica organizzata dal Club Passione Motori Portogruaro.

La festa prosegue alle ore 20.15 con “T&nCò. La Poesia Italiana in Musica”: concerto / spettacolo del trio composto da Alan Bedin (voce), Marco Ponchiroli (pianoforte) e Luigi Sella (sax soprano, clarinetto e flauto barocco) che propongono un racconto in musica dedicato a Luigi Tenco e ai cantautori italiani.

Chiusura della manifestazione alle ore 22.15 con il “Solstizio d’estate: la musica notturna”:  recital pianistico di Iris Candito, Illaria Marcon, Marco Ridolfo e Anna Zanforlini (allievi di pianoforte della Scuola di Musica Santa Cecilia di Portogruaro) che suoneranno brani ispirati al tema della notte.

Per maggiori informazioni ed aggiornamenti visitare la pagina Facebook Festa della Musica Portogruaro.

 


MARIA DAL ROVEREComincia a cantare all’età di 4 anni nel Coro Arcobaleno di Caorle diretto da Maria Fiorella Ventinelli. Manifesta subito un talento non comune per il canto e la danza, mostrando un’istintiva sensibilità. Laureanda in musicoterapia. Sviluppa le proprie qualità musicali compiendo un percorso formativo in diverse discipline.

È stata una delle protagoniste musicali dell’estate 2004 con il brano «To nem ai». Il brano deve il suo successo iniziale ad uno stacchetto del programma televisivo “Striscia la notizia”. Maria ritorna con l’inedito «Te quiero» e, forte del successo conseguito, raddoppia la scommessa con uno splendido video che entra da subito nella playlist dei canali musicali satellitari. Un suo nuovo singolo «La Ola» è diventato uno dei più cantati tormentoni dell’estate 2005.

Nel 2007 Maria è ospite “RACCOMANDATA” dell’amico cantante Paolo Belli con il quale ha brillantemente duettato alla trasmissione televisiva in prima serata di RAIUNO “I RACCOMANDATI” diretta da Carlo Conti.

Maria viene ingaggiata come cantante solista dell’orchestra “VENEZIA SUONA BIG BAND” per il capodanno “LoVe 2008” di piazza San Marco a Venezia dall’organizzazione Grandi Eventi di Marco Balich.

Dall’estate 2008 Maria entra a far parte del “LUCA PITTERI & Venice Gospel Ensemble Vocal Project” come corista e solista, partecipando al tour 2008/2009/2010.

Sempre nel 2008 partecipa all’ International Jazz Festival di Bucarest (ROMANIA) con il gruppo del pianista Roberto Magris “Canzoni italiane in Jazz”.

Forte del successo ottenuto per l’edizione “LoVe 2008” Maria viene riconfermata alla nuova edizione per il capodanno di “Love 2009” e si esibisce nel main stage in piazza San Marco a Venezia di fronte a 100.000 persone.

Nel 2009 con il “Vge Vocal project” di Luca Pitteri partecipa al programma televisivo condotto da Antonella Clerici in prima serata su RAIUNO “TI LASCIO UNA CANZONE”.

Estate 2010: esce il nuovo progetto discografico UNPLUGGED dal titolo “OGGI…QUASI CERTAMENTE, IO.” album di brani editi prettamente di musica pop italiana.

Novembre 2010: Nuovo CD singolo: “MARIA – Acredita (Believe)”

In giugno 2011 al grande evento “CAORLE IN…CANTA”, organizzato dall’Associazione Culturale Arcobaleno, Maria si è esibita nel mainstage con la partecipazione straordinaria del GRANDE Tullio De Piscopo.

In giugno 2011 la collaborazione con il pianista Roberto Magris è approdata ad un nuovo CD dal titolo: CANZONI ITALIANE IN JAZZ”.

 


T&NCÒ: POESIA ITALIANA IN MUSICAAlan bedin voce Marco Ponchiroli pianoforte Luigi Sella sax

Italia. Nella prima metà del ‘900 avviene l’inizio del Cantautorato italiano. Menestrelli da corte che diventano poeti leggendo Kerouac, Ginsberg, Jacques Prévert… ascoltando il coroner jazz americano e le ballate di Dylan. Li chiamavano cantautori, ma non se ne rendevano conto. Una subcultura composta da giovani della classe media che risiedevano principalmente nelle città in ripresa dopo la Grande Guerra.

Giovani artisti poco inclini agli studi, Gino Paoli, De Andrè, Bruno Lauzi, i fratelli Reverberi. Suonavano swing e jazz, l’afroamericano, il clubbing. Si sono uniti insieme per comporre opere che ancora oggi sono entrate a far par parte dello standard italiano riconosciuto in tutto il mondo; insieme all’Opera lirica, alla musica classica e alla canzone napoletana sono i brani più amati della nostra cultura musicale.

Il Trio T&nCò di Alan Bedin, formato dal cantante e da due grandi musicisti, Marco Ponchiroli al pianoforte e Luigi Sella ai fiati (sax soprano, clarinetto e flauto barocco) hanno arrangiato per questo evento culturale una serie di brani che hanno contraddistinto l’Italia nel mondo , dando alle composizioni l’energia musicale che ha permesso la stessa nascita dei brani. Un ritorno al passato per destinare all’ascoltatore il mondo creativo, la cultura, la visione poetica, la ricerca dei compositori.

‘Non vuole essere solo un concerto, ma uno spettacolo musicale’.

Il nome del trio è stato dedicato a Luigi Tenco, autore – scomparso dopo il festival di Sanremo nel 1967 – e musicista – voce, pianoforte, sassofono contralto, chitarra – degno rappresentante della Scuola italiana dei cantautori, al quale sono stati dedicati teatri, centri culturali e Il Premio Tenco, targa di riconoscimento musicale assegnato annualmente.

 

T&nCò. La Poesia Italiana in Musica.

I brani che i tre musicisti hanno scelto sono i diamanti della musica leggera italiana ormai tradotti in tutte le lingue.

Canzoni selezionate con cura per esportare l’Italia nel Mondo valorizzando la lingua e le melodie più rappresentative del nostro secolo attraverso un linguaggio personale ma visceralmente universale: dalla musica popolare al Jazz, dal cantautorato al contemporaneo.

I tre musicisti provenienti da sfere musicali profondamente diverse creano una miscela esplosiva e intensa in grado di esaltare l’universo musicale del cantautorato italiano con l’aspetto più nobile, ma libero del jazz intrecciando magistralmente una voce, un’ancia di esperienza e un pianoforte eclettico ed ispirato.

Dal soffio sonoro del fiato alla voce potente ed istrionica accompagnata dal piano che trasforma le parole degli autori in poesia armoniosa, sonora.

Un progetto made in Italy con un’identità molto marcata che si allarga fino ad arrivare ad altre composizioni di molti contemporanei: Domenico Modugno, Arturo Testa, Luigi Tenco, Fred Bongusto, Lucio Dalla, Mina, Gaber, De Andrè, Dalida, Bruno Martino, Mario del Monaco, Sergio Endrigo, Adriano Celentano, Ennio Morricone e Luciano Salce.

 

Alan Bedin

Cantante, autore, performer, insegnante, ricercatore e promoter.

Dopo una fortunata esperienza pop Alan decide di dedicarsi alla ricerca e all’utilizzo della voce sia in ambito artistico-performativo, che di ricerca. Dal canto difonico al canto indiano per esprimersi diversamente nel canto moderno e contemporaneo. Ha lavorato come direttore artistico per l’etichetta Cramps Records. Dirige e collabora in diversi progetti musicali utilizzando la sua vocalità in diversi stili: dal jazz al progressive, dalla declamazione futurista del

primo decennio al cantautorato più ricercato esibendosi in Italia, Est Europa e Giappone. Inventa e segue come direttore la prima scuola privata di musica e danza indiana, Hanuman. Insegna e realizza laboratori sull’utilizzo ed il perfezionamento vocale.

 

Luigi “Gigi” Sella

Come Steve Lacy, Gigi Sella ha da tempo scelto di dedicarsi totalmente ad un unico sassofono, il soprano – ed i risultati si fanno sentire – pur non disdegnando pregnanti escursioni con il clarinetto, suo strumento di nascita. Il suo suono è unico: tra sogno e realtà.

Personaggio musicale chiamato in orchestre e gruppi alternativi tra jazz e fusion. Riconosciuto nel panorama musicale nazionale come Gigi, che per la sonorità e il fraseggio del suo sax ricordano però più Wayne Shorter che Lacy. Genialità improvvisativa unica!

 

Marco Ponchiroli

Eclettico artista veneziano, si diploma con lode in pianoforte presso il conservatorio Benedetto Marcello di Venezia. Intraprende ben presto un percorso di ricerca che lo porta a contaminare tra loro vari generi musicali e varie forme di esperienza artistica. Conosce il blues, il pop, il reggae, collabora a vari progetti discografici, collabora e compone la

musica per lo spettacolo teatrale “Il Grigio” di Giorgio Gaber. Mantiene viva la passione per il jazz, il suo principale genere di riferimento, suona con musicisti noti nel panorama jazzistico italiano. Insieme a Fabrizio Bosso affronta una tournée in Sudamerica. Incide svariati CD, in cui suona e arrangia le musiche. Si dedica all’insegnamento e alla composizione. Creativo e grande ricercatore.

Leave a Reply

Pagina Facebook Festa della Musica

Clicca qui
TOP