FORGOT YOUR DETAILS?

OGGI ALLE ORE 17.00 ROBERTO PROSSEDA AL PIANO-PÉDALIER PROTAGONISTA DEL NUOVO APPUNTAMENTO DEI CONCERTI ON LINE

#concertionline #portogruaro

prosseda-piano-pedali

Prosegue la stagione concertistica on line con lo stesso calendario di quella già programmata.

 

OGGI SABATO 28 MARZO 2020 ALLE ORE 17.00 NUOVO APPUNTAMENTO con il concerto che Roberto Prosseda,  pianista di grande fama e attento ricercatore, ha tenuto martedì 20 agosto 2019 al Teatro Comunale Luigi Russolo – in occasione dell’inaugurazione del 37° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro “Il paradigma romantico” - con il suo pedal piano detto anche piano-pédalier o Pedalflügel, un pianoforte doppio, dotato di una pedaliera simile all’organo.

In programma un repertorio Sette-Ottocentesco appositamente scritto per esso, con brani tratti dai cataloghi di Mozart, Schumann, Mendelssohn, Gounod, Liszt e Alkan.

PROGRAMMA

 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791)

Fantasia in do minore K 475

Adagio – Allegro – Andantino – Più Allegro – Tempo primo

 

Robert Schumann (1810 – 1856)

dai 6 Kanonische Etüden für den Pedalflügel op. 56:

1. Nicht zu schnell

2. Mit innigem Ausdruck

4. Innig 

 

Felix Mendelssohn Bartholdy (1809 – 1847)

4 Lieder ohne Worte: op. 19 n. 6 (Venetianisches Gondellied), op. 38 n. 2 e n. 6, op. 53 n. 5

Introduzione e Rondò Capriccioso op. 14

Andante – Presto

 

Charles Gounod (1818 – 1893)

Marche funèbre d’une marionette

(versione per piano-pédalier di Giuseppe Lupis)

Scherzo dal Concerto per piano-pédalier in mi bemolle maggiore (1889)

 

Charles-Valentin Alkan (1813 – 1888)

dai 13 Prières op. 64

1. Andantino

3. Poco Adagio

5. Adagio

 

Dagli 11 Grands Préludes op. 66

3. Andantino

4. Moderatamente

 

Franz Liszt (1811 – 1886)

Da Années de pèlérinage. Deuxième Année. Italie

Fantasia quasi Sonata après une lecture de Dante S 161/7

 

 

 

Roberto Prosseda

Ha recentemente guadagnato una notorietà internazionale in seguito alle incisioni Decca dedicate alla musica pianistica di Felix Mendelssohn, che ha inciso integralmente in 10 CD (2005 – 2014), pubblicate in un unico cofanetto nel 2017 (”Mendelssohn Complete Piano Works”). È vincitore di numerosi premi discografici, tra cui lo CHOC di Le Monde de la Musique-Classica, il Diapason d’Or, il Best of the Month di Classic FM, il “Best of the 2012” del Leipziger Volkszeitung, il “Supersonic” della rivista Pizzicato (1/2013), la nomination ICMA International Classical Music Awards. Si è affermato in vari concorsi internazionali (”Micheli” di Milano,”Casagrande” di Terni, “Schubert” di Dortmund, “Mozart” di Salisburgo). Dal 2005 Roberto Prosseda suona regolarmente con alcune delle più importanti orchestre del mondo, tra cui London Philharmonic, New Japan Philharmonic, Moscow State Philharmonic, Santa Cecilia, Filarmonica della Scala, Bruxelles Philharmonic, Residentie Orkest, Netherlands Symphony, Berliner Symphoniker, Staatskapelle Weimar, Calgary Philharmonic, Royal Liverpool Philharmonic, Leipzig Gewandhaus. Ha suonato sotto la direzione di David Afkham, Marc Albrecht, Christian Arming, Harry Bickett, Riccardo Chailly, Pietari Inkinen, Yannik Nezeit-Seguin, George Pehlivanian, Dennis Russel-Davies, Tugan Sokhiev, Jurai Valcuha, Jan Willem de Vriend. Con la Gewandhaus Orchester diretta da Riccardo Chailly ha inciso il Concerto inedito in mi minore di Mendelssohn, pubblicato dalla Decca nel settembre 2009. In Italia è ospite regolare dei maggiori Enti concertistici, tra cui l’Accademia di Santa Cecilia, il Teatro alla Scala, l’Unione Musicale di Torino, il Teatro la Fenice, l’Accademia Chigiana di Siena, il Teatro Comunale di Bologna. Nel 2010 la Deutsche Grammophon ha selezionato dodici incisioni di Prosseda per inserirle nel cofanetto “Classic Gold”, pubblicato nel maggio 2010. Dal 2011 suona in pubblico anche il piano-pédalier, avendo riscoperto e presentato in prima esecuzione moderna vari brani di Alkan e il Concerto di Charles Gounod per piano-pédalier e orchestra con la Filarmonica Toscanini di Parma, e che ha rieseguito con i Berliner Symphoniker, la Staatskapelle di Weimar, la Filarmonica di Lahti, la Netherlands Symphony Orchestra, la Filarmonica di Nizza e la London Philharmonic Orchestra. Ha inciso i quattro brani di Gounod per pedalpiano e orchestra in un CD Hyperion con l’Orchestra della Svizzera Italiana diretta da Howard Shelley. Roberto Prosseda affianca alla sua attività concertistica frequenti collaborazioni in veste di consulente artistico e ideatore di progetti culturali di divulgazione musicale, spesso facendo leva su idee e format altamente innovativi.

 


PROSSIMO APPUNTAMENTO “CONCERTI ON LINE”

sabato 4 aprile ore 17.00

A breve info sul concerto


Leave a Reply

Calendario stagione concertistica

Clicca qui per scaricare il pdf
TOP