FORGOT YOUR DETAILS?

“Un pianista…non a Norma”: concerto Jazz

190508-loc-incontri-in-musica

 

FRANCESCO POLLON, pianoforte

 
George Gershwin (1898 – 1937) – Ira Gershwin (1896 – 1983)
Embraceable You

 
Francesco Pollon (1994)
Olga’s Notebook

 
Fryderyk Chopin (1810 – 1849)
Preludio op. 28 n. 8 in fa# minore [arr. Francesco Pollon]

 
Willie “The Lion” Smith (1893 – 1973)
Relaxin’

 

 
FRANCESCO POLLON, pianoforte
VALENTINA FIN, voce

 
Fred Hersch (1955) – Norma Winestone (1941)
Spirits

 
Steve Swallow (1940) – Norma Winestone
Ladies In Mercedes

 
Fred Hersch – Norma Winestone
A Wish

 
Francesco Pollon – Valentina Fin
A Smile

 

FRANCESCO POLLON
Classe ’94, a 11 anni contemporaneamente agli studi di chitarra classica si avvicina da autodidatta al pianoforte, per poi passare sotto la guida del M° Paolo Birro (conservatorio di Vicenza) e del dr. Piotr Wylezol (Accademia Musicale di Cracovia). Nel 2018 consegue il diploma accademico di secondo livello in Discipline Musicali – Jazz con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio “Arrigo Pedrollo” di Vicenza.Ha partecipato a importanti seminari (Siena Jazz, Umbria Jazz, Nuoro Jazz…) venendo premiato con diverse borse di studio.Si è posizionato ai primi posti in diversi concorsi nazionali e internazionali, tra i quali il concorso “Chicco Bettinardi” per i nuovi talenti del Jazz Italiano (secondo premio e premio del pubblico), il premio Stefano Cerri (primo premio come pianista del quartetto Squartet) e il Concorso “Onde Sonore” di Jesolo, dove è stato premiato da Cheryl Porter e da lei invitato ad esibirsi in duo al concerto di premiazione.La sua attività artistica lo ha portato ad esibirsi in tutta Italia, Polonia, Palestina, Israele e Qatar: a Natale 2011 è stato invitato in Palestina per il Christmas Concert for Life and Peace (trasmesso in Mondovisione su Rai3), per poi approdare a Umbria Jazz Winter, Vicenza Jazz, Time in Jazz, Nuoro Jazz, Ubi Jazz e Itinerari Jazz di Trento.Ha avuto l’onore di duettare con la leggenda del jazz CHICK COREA presso il teatro comunale di Vicenza attirando l’attenzione e l’unanime apprezzamento del pubblico e dei giornalisti.È stato pianista della Maria Schneider Jazz Accademy Orchestra, l’Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori Italiani e ha suonato, fra i molti, con Bebo Ferra, Mauro Beggio, Fabrizio Bosso, Marco Strano, Mauro Negri, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti, Ruggero Robin, Michele Polga, Papuna Sharikadze, Marco Cocconi.

VALENTINA FIN
Inizia ad avvicinarsi alla musica all’età di 13 anni, frequentando le prime lezioni di tecnica vocale presso l’Accademia del Canto di Arzignano, sotto la guida del Maestro Roberto Clerici.
A 19 anni si iscrive alla scuola di musica Thelonious di Vicenza e studia per 3 anni canto jazz con la Maestra Francesca Bertazzo Hart. Successivamente si iscrive al corso accademico di Canto Jazz presso il Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza, dove si diploma il 22 Febbraio 2017 con il massimo dei voti, presentando un concerto finale su Norma Winstone. Nel 2015 è finalista del concorso jazzistico Bettinardi di Piacenza. Nel 2017 è finalista del Premio Fara Jazz. Ha seguito masterclass e corsi con Norma Winstone, Sheila Jordan, Diana Torto, Amy London, Roberto Dani, Elisabetta Antonini, Barry Harris. Contemporaneamente, si laurea in triennale e magistrale in Conservazione e Gestione dei Beni Culturali presso l’Università degli studi di Trento e si perfeziona con un Master in Management delle arte a Milano. Nel 2018 pubblica il suo primo disco con il quintetto RAME con cui vince il Jazz Juniors Festival a Cracovia. In aprile 2019 sarà in studio a registrare il primo disco a suo nome “TUMIZA” che uscirà a giugno 2019 per Emme Record Label.

Leave a Reply

TOP
 Before we get into this how to sell ad inventory let's make one thing