FORGOT YOUR DETAILS?

Presentazione del libro “LA STORIA DEL PUNK”

invito_presentazione_libro_punk-gilardino2018

 

Che succede in Italia mentre Londra sta bruciando di noia e al CBGB’s i Ramones tracciano la via di quello che diventerà universalmente conosciuto come punk rock? Nel 1976, la minaccia terroristica delle Brigate Rosse sta vivendo una rapida escalation, prima di raggiungere il suo apice nel 1978 con il caso Moro. La lira viene svalutata del 12% dopo una crisi monetaria, la Democrazia Cristiana si riconferma primo partito nazionale con oltre il 38% dei voti mentre scoppia lo scandalo Lockheed e Adriano Panatta vince gli Internazionali di tennis di Roma. La musica? C’è anche quella e il 1976 segna uno spartiacque fondamentale, con la sesta e ultima edizione del celebre Festival del Proletariato Giovanile, organizzato dalla rivista Re Nudo, al Parco Lambro di Milano. Caratterizzato da saccheggi, violenza e scontri interni al movimento, sancisce di fatto la fine di un’epoca, politica certamente, ma anche artistica e musicale. Si cominciamo ad avvertire i primi segnali di quello che impareremo a conoscere come punk e, sebbene in maniera superficiale, i giornali italiani si accorgono di un vento che sta cambiando direzione. La spallata definitiva avviene nell’ottobre del 1977 grazie a un servizio televisivo, opera di Raffaele Andreassi, che va in onda su Odeon – Tutto quanto fa spettacolo e racconta la nuova incredibile moda di Londra. Il punk entra per la prima volta nelle case degli italiani, per scoppiare definitivamente nel 1978…

Stefano Gilardino, presenta il suo libro, “La storia del punk” (Hoepli, 2017), e ripercorre gli episodi salienti dell’esplosione di un genere rivoluzionario. Anche in Italia.

Ospite speciale Miss xoX / Fabio Zigante, figura di culto del punk italiano.

 

STEFANO GILARDINO
Scrittore e giornalista musicale, ha iniziato la carriera in proprio, fotocopiando la sua fanzine punk hardcore Senza Nome all’inizio degli anni Ottanta. È stato redattore di importanti riviste italiane come Rock Sound, Speciale Punk, Onstage Magazine, Dynamo e Vida e collaboratore di XL/Repubblica, Rolling Stone, Bam! Magazine. Ha scritto il libro “100 dischi ideali per capire il punk” (Ed. Riuniti, 2006) e collaborato alla stesura delle schede di “1000 concerti che ci hanno cambiato la vita” di Ezio Guaitamacchi (Rizzoli, 2010). Nel 2015 ha fondato l’etichetta Intervallo, dedita alle ristampe di sonorizzazioni sperimentali italiane degli anni Settanta. Nell’ottobre del 2017 ha pubblicato “La storia del punk” per Hoepli Editore ed è al lavoro su un ulteriore progetto che vedrà la luce a giugno 2018. Vive e talvolta si diverte a Milano.

 

Leave a Reply

TOP